Download PDF by Simone Secchi: Appunti di matematica

By Simone Secchi

Show description

Read Online or Download Appunti di matematica PDF

Best italian books

Terapia delle Malattie Neurologiche - download pdf or read online

In questo quantity: Fondamentali di patogenesi e di diagnosi clinica e strumentale - Complicanze dei tumori - Complicanze neurologiche delle malattie internistiche e della gravidanza - Traumi del sistema nervoso centrale e periferico - Infezioni. Inoltre, principi generali di: Terapia del dolore - Neuroradiologia intervenzionale - Neuroanestesia - Riabilitazione motoria - Riabilitazione cognitiva - Terapia genica - Farmacoterapia psichiatrica - Terapia palliativa.

Extra info for Appunti di matematica

Example text

Purtroppo la definizione rigorosa richiederebbe l’introduzione di ulteriori concetti che non verrebbero pi`u utilizzati nel nostro corso. Riportiamo il seguente commento, tratto da [1]. Possiamo pensare una funzione f : X → Y come una specie di scatola nera, con un ingresso e un’uscita. Ogni volta che in ingresso entra un elemento del dominio, la scatola nera – la funzione – lo elabora e poi emette dall’uscita un elemento del codominio. Non e` importante la natura degli elementi del dominio e del codominio (possono essere numeri, rette, patate, cavalleggeri prussiani o qualsiasi altra cosa) n´e il tipo di processi digestivi che avvengono all’interno della scatola.

5) dove a, b e c sono, in generale, tre numeri complessi assegnati, e z ∈ C e` l’incognita. Per evitare ovviet`a, supporremo che a = 0, sicch´e l’equazione e` effettivamente di secondo grado. 5) se e solo se z+ b 2a 2 = ∆ . 4a2 b A parole, z + 2a e` una radice quadrata di 4a∆2 . 5): √ −b ± ∆ . z= 2a Questa formula e` identica alla formula risolutiva delle equazioni algebriche del secondo ordine in campo reale. 5) possiede sempre due soluzioni complesse, eventualmente coincidenti. In ambito reale, supponendo per coerenze che a, b e c siano numeri reali, l’equazione non possiede soluzioni reali quando ∆ < 0.

Pertanto, bisogna distinguere fra q pari e q dispari. Nel primo caso, poich´e ogni numero elevato ad una potenza pari diventa non negativo, dovremo imporre x ≥ 0. Nel secondo caso, invece, ogni numero x ∈ R pu`o essere elevato alla potenza 1/q, q dispari. Si pensi, per ricordarlo, alla radice cubica x1/3 , definita per ogni x reale. Ad esempio, l’espressione x1/8 ha senso solo per x ≥ 0, mentre x1/17 e` definita per ogni x reale. Ultimo passaggio, il caso dell’esponente razionale qualunque: x p/q .

Download PDF sample

Appunti di matematica by Simone Secchi


by Thomas
4.2

Rated 4.44 of 5 – based on 36 votes